Come Ripristinare il Computer

La maggioranza dei computer dei produttori di PC sono dotati di alcune impostazioni pre configurate, importanti per il funzionamento del computer. Ciò è vero in particolare per i computer portatili, che solitamente hanno tasti di funzione speciali, e per i computer touch screen, che richiedono driver speciali per poter funzionare. Naturalmente, un computer che arriva dalla fabbrica ha anche impostazioni predefinite di Windows e non possiede alcuna delle vostre personalizzazioni.

Questa procedura potrebbe essere richiesta perché il computer è affetto da un virus che non riuscite ad eliminare o perché avete deciso di vendere il vostro computer e desiderate essere certi che le vostre informazioni personali non possano essere recuperate dalla persona che lo userà dopo di voi.
Qualunque sia la vostra situazione, questa guida vi aiuterà a ripristinare completamente il computer alle impostazioni di fabbrica, assolutamente incontaminato.

A seconda della versione di Windows e il sistema di ripristino utilizzato dal produttore del tuo computer, alcune delle tue impostazioni e file possono essere salvati quando si ripristina il computer alle impostazioni di fabbrica. Tuttavia, è meglio non fare affidamento su questo.

Considera il ripristino delle impostazioni di fabbrica come se fosse una completa ri-formattazione del disco rigido. Ricorda che tutti i dati andranno persi e di effettuare il backup di tutte le informazioni essenziali su un disco rigido esterno. Non preoccupatevi troppo dei programmi che è possibile reinstallare, ma assicuratevi di effettuare il backup di tutto ciò di cui non disponiamo già una copia.

Assicurarsi che il vostro backup includa le informazioni del browser. Il sito web di supporto del browser Web che utilizzi potrà fornire le istruzioni necessarie per eseguire il backup del tuo browser. Se non si esegue questa operazione si perderanno tutti i bookmark e le password salvate.

Ci sono due metodi comuni per il ripristino del sistema operativo alle impostazioni di fabbrica. Uno di questi è reinstallare semplicemente il sistema attraverso il sistema di ripristino o il processo di reinstallazione proprio del sistema operativo.Con Windows questo di solito richiede l’accesso ad un CD di installazione di Windows o la creazione di un CD di avvio.

Tuttavia, molti produttori di computer non forniscono più una copia del CD di installazione di Windows con i loro computer. Al contrario, i computer sono provvisti di una partizione per il ripristino o corredati da un disco di ripristino. Ogni produttore utilizza una propria particolare soluzione, ma i principi di base sono gli stessi. Qui sotto puoi trovare i nomi più comuni utilizzati da ciascuna società per la loro soluzione di recupero. Tenete in considerazione che i costruttori modificano di tanto in tanto questi nomi – di solito viene semplicemente mostrato il marchio del produttore ed il termine “ripristino”.

Acer – Acer eRecovery
ASUS – ASUS Recovery Partition
Dell – Dell Factory Image Restore
Gateway – Gateway Recovery Management
HP – HP PC System Recovery
Sony – Sony Vaio Recovery Wizard

Risulta essere possibile avviare il programma di ripristino all’interno di Windows. In alternativa – se magari il computer sta avendo problemi di avvio con Windows – di solito si può accedere alla partizione di ripristino durante il ciclo di avvio del computer. Fate attenzione al display quando il computer viene avviato. Dovrebbe essere visualizzato un testo che indica quale pulsante bisogna premere per avviare il processo di recupero. In genere, sarà un tasto funzione o una combinazione di tasti come CTRL + F11.

Ogni produttore ha la propria soluzione di ripristino, quindi non c’è modo di fornire una guida definitiva e valida per ogni fornitore in questo articolo: tuttavia il processo funziona quasi sempre così.
In primo luogo, si avvierà il programma di ripristino in Windows. Il programma chiederà se desideri davvero iniziare il processo di ripristino e avverte che i vostri dati saranno distrutti durante il processo.
Dopo avere confermato che si desidera avviare il processo di recupero si arriva a una sorta di schermata di progresso. Il computer potrebbe riavviarsi o semplicemente uscire da Windows e riavviarsi direttamente nel programma di ripristino. A questo punto non annullare il processo, potrebbe durare trenta minuti o diverse ore a seconda della velocità del computer.

Una volta che il ripristino delle impostazioni di fabbrica è completo il computer si riavvierà e inizierà il processo di installazione di Windows. Sarà necessario impostare l’account utente e le proprie impostazioni come si è fatto la prima volta dopo l’acquisto del computer.

Idealmente, la procedura guidata di ripristino dovrebbe riconfigurare tutto il necessario per rendere il computer completamente funzionale. Tuttavia, in alcune situazioni è possibile che alcuni driver non siano stati installati. Per esempio, potreste scoprire che i tasti funzione come la luminosità dello schermo non funzionino più sul vostro laptop.
Se vi imbattete in questo problema è necessario scaricare i driver per il computer, che potrete trovare sul sito di supporto del produttore. È possibile inserire il numero di serie del computer per ottenere il driver corretto o si può trovare il modello di computer da soli, solitamente riportato su un’apposita etichetta posta sul case del computer, nel caso di un desktop, o sul fondo, nel caso di un portatile.

Dopo aver scaricato i driver appropriati e averli installati, il vostro sistema sarà ripristinato completamente alle impostazioni originali di fabbrica. Il computer funzionerà proprio come se fosse stato appena acquistato.
Se volete evitare il rischio di dover cercare e scaricare i driver delle periferiche hardware per il vostro computer, nonostante utilizziate il sistema di ripristino del produttore, consigliamo di effettuare preventivamente un backup dei driver, per scongiurare ogni rischio.