Come Formattare Hard Disk da Terminale in Linux

Dopo aver visto come formattare il disco con Ubuntu utilizzando Gparted, prendiamo in esame con questa guida come formattare hard disk con Ubuntu da terminale. Questa procedura, come per tutti i tutorial che abbiamo visto finora riguardanti il mondo Ubuntu, è valida anche per tutte le distros: Lubuntu, Kubuntu.

Il terminale, o shell, o prompt dei comandi è uno strumento molto utile per impartire comandi diretti al nostro sistema operativo. Sebbene ormai esistano interfacce grafiche per effettuare la quasi totalità delle operazioni, a volte ci si può trovare nell’impellenza di dover dare degli ordini direttamente da shell. In questo specifico caso, stiamo per vedere come formattare hard disk con Ubuntu da terminale.

Apriamo, quindi, la nostra amata shell e prepariamoci ad impartire dei comandi testuali. Fdisk e Mkfs sono i programmi che utilizzeremo per il nostro scopo. Prima di vedere nel dettaglio il procedimento, ci teniamo a sottolineare che lavorare di terminale con fdisk è un’operazione da effettuare con la massima attenzione in quanto basterebbe commettere un piccolo errore per creare problemi indesiderati.

Per prima cosa, dovremo dare un occhio alle partizioni e ai dischi presenti nel sistema al fine di trovare quello da formattare. Digiteremo, quindi:

sudo fdisk -l

dove sudo ci da l’autorizzazione da Super User. Ci verrà richiesto di inserire la password di amministratore per eseguire il comando.

Una volta trovato il disco che ci interessa formattare ( sda, sdb, etc., attenzione a non sbagliare dispositivo poichè potreste fare grossi danni. In questa guida, prenderemo solo come esempio sda ), dovremo “smontare” l’unità in modo tale che durante la formattazione non sorgano problemi di lettura/scrittura. Per farlo, andremo a scrivere nel terminale:

sudo unmount /dev/sda

A questo punto, abbiamo smontato il disco che vogliamo formattare. Ricordatevi che sda è stato preso solamente come esempio: voi dovrete inserire la lettera dell’unità che vi interessa. Bene, ora possiamo formattare hard disk con Ubuntu, creando contestualmente il file system del disco e distruggendo i dati sopra presenti:

mkfs.vfat /dev/sda1

In questo modo, 1 indica la partizione che andremo a toccare e il filesystem che stiamo per creare è di tipo FAT, compatibile con tutti i sistemi operativi. Se si vuole utilizzare il formato EXT, adatto solamente per sistemi Linux based, bisogna adattare il comando mkfs, facendolo diventare mkfs.ext4.

Voilà, abbiamo visto come formattare il nostro hdd tramite terminale. La soluzione sicuramente più facile rimane, comunque, quella di usare Gparted e la sua interfaccia grafica.